Corso quadriennale di psicosomatica

Per gli psicologi saranno richiesti al Ministero della Salute gli E.C.M.

Iscrizioni entro il

Corso quadriennale  di psicosomatica

La Psicosomatica non è una specialità collegata alla Medicina Psicosomatica, ma una disciplina aperta che restituisce al corpo il suo posto nell'ambito delle patologie umane, sia sul piano clinico che teorico. Patologie che devono essere pensate attraverso la loro doppia appartenenza, psichica e somatica, sulla base di una teoria rigorosa e verificabile, non riducibile alla sola medicina né alla sola psicoanalisi e in questa accezione inseparabile dalla dimensione della ricerca, che rende possibili le sue finalità e la rende costantemente aperta a nuove domande. Pertanto il programma proposto è destinato alla formazione di ricercatori, vista la complessità di questa disciplina, il cui sbocco rimane nella formazione clinica. Ci si propone di sviluppare un insegnamento della Psicosomatica sia a livello teorico che pratico e ci si indirizza preferibilmente a psicoterapeuti, medici, psicologi, che a partire dalla loro esperienza clinica si pongano domande sullo status del corpo.

Il corso nasce dalla collaborazione fra l’Istituto internazionale di ricerca di Psicosomatica di Parigi e l’Istituto per la formazione e la ricerca applicata di Bologna. Il corso si sviluppa nell’arco di un quadriennio, articolato in quattro livelli annuali:

1° Livello: Principi fondamentali di Psicosomatica dell’adulto e del bambino
2° Livello: Nuove prospettive di Psicosomatica: la teoria relazionale
3° Livello: Psicosomatica e pratica
4° Livello: Il rilassamento psicosomatico: sulla clinica

METODOLOGIA
Gli incontri si sviluppano attraverso lezioni, tavole rotonde e convegni internazionali. Nel corso della formazione saranno discussi casi clinici presentati dai docenti e dai corsisti.

NOTE ORGANIZZATIVE
Il corso si sviluppa nel corso di quattro anni. Ogni anno prevede quattro moduli: un convegno internazionale e tre seminari, che si svolgono nei mesi di febbraio, maggio, ottobre e novembre.
Il corso si svolge per complessive 96 ore.
I quattro convegni annuali a carattere internazionale si svolgono a Bologna con la partecipazione di esperti dell’ambito disciplinare specifico sia italiani che stranieri.
Ogni seminario consta di un’esperienza intensiva sui temi riportati in programma e si svolge nella giornata del sabato (ore 9.00-12.00 e 13.30-17.30).
Il corso si tiene presso la sede dell'Istituto I.F.R.A., in Via Ugo Bassi n.15 a Bologna.

ATTESTAZIONE
Al termine del corso a tutti coloro che hanno frequentato non meno dell’80% delle ore totali del corso ed ottenuto una valutazione positiva della discussione dell’elaborato conclusivo, viene rilasciato l’attestato di frequenza.

Per gli psicologi saranno richiesti al Ministero della Salute gli E.C.M.

I posti disponibili sono limitati.


PROGRAMMA DEL 1° LIVELLO

PRINCIPI FONDAMENTALI DI PSICOSOMATICA
Convegno di apertura ASPETTI DI PSICOSOMATICA
1° Seminario Internazionale di PsicosomaticaBologna, 27 Ottobre 2007 sala convegni del Centro Civico S. StefanoVia S. Stefano n. 119Relatori: Prof. Sami-Ali, Dott.ssa Sylvie Cady, Dott.ssa F.Monti, Dott.ssa L.Tarantini, Dott.ssa S.Flamand, Dott. P.Porcelli, Dott.ssa Trombini, Dott.ssa E.Malaspina, Dott.ssa A.Bucalo, Dott.ssa R.Fioretti.

2° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) L’IMMAGINARIO E IL “BANALE”, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: 1) Sami-Ali “L’espace imaginaire”, Ed. Gallimard, Parigi, 1974 2) Cady Sylvie “ Le corps, le mouvement et la parole”, Ed. Bayard, ParigiA partire dallo spazio immaginario e attraverso il fondamentale confronto tra corpo reale e corpo immaginario, si apre un campo nuovo situato tra medicina e psicoanalisi, non riducibile né all’uno né all’altro. La ricerca si sviluppa nella prospettiva di una teoria del somatico basata sulla relazione e va a fondare l’unità costitutiva dell’uomo sul binomio costituito dal funzionamento psichico e dalla situazione conflittuale, che può andare incontro a dei blocchi. In questo caso, se grazie al fenomeno di depersonalizzazione il corpo immaginario ci dà conto dell’origine, l’esperienza del corpo lo estende progressivamente includendo lo spazio, il tempo, la parola, il movimento, la patologia organica e il narcisismo. Rifarsi costantemente all’osservazione clinica, sia dei bambini che degli adulti, permette di analizzare questi diversi temi e mettere in evidenza il ruolo del corpo nella genesi della rappresentazione.
Ore 13,30-15,30
B) LA TEORIA RELAZIONALE: rapporti tra reale ed immaginario. Dall’equilibrio alle patologie. Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “Psychosomatique nouvelles perspectives”, EDK
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

3° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) PSICOTERAPIA DEL BAMBINO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “L'observation en psychotherapie d'enfant”, Dunod, ParigiLa cura psicoanalitica continua ad essere legata ad un dispositivo spaziale: il paziente steso sul lettino non ha accesso al viso dell’analista dietro di lui. Nella psicoanalisi infantile il dispositivo è ovviamente diverso: nessun terapeuta pensa di proporre ad un bambino “il lettino” per una psicoterapia e il corpo – quello del bambino e quello del terapeuta – ha un suo spazio nel processo terapeutico. Partendo da questi dati, il lavoro di ricerca mette a fuoco un aspetto particolarmente importante del ruolo del corpo nella cura del bambino: quello della vista e dello sguardo.
Ore 13,30-15,30
B) L’ALLERGIA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “La dermatologie”, EDK, Parigi
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

4° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) DOLORE E PSICOSOMATICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) UNO STUDIO CLINICO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 15,30-16,30
C) STUDIO DEL LIBRO “PSICOSOMATICA: NUOVE PROSPETTIVE”, Dott.ssa Elizabeth Malaspina
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

PROGRAMMA DEL 2° LIVELLO

NUOVE PROSPETTIVE DI PSICOSOMATICA: LA TEORIA RELAZIONALE
Convegno inaugurale del 2° livelloNUOVE PROSPETTIVE DI PSICOSOMATICA: LA TEORIA RELAZIONALE
Ore 9,00-12,00
A) LA TEORIA RELAZIONALE: FUNZIONAMENTO E BLOCCO, Relatore: Prof. Sami-AliTesto di riferimento: “L’impasse relationnelle. Temporalità et cancer”, Dunod, Parigi, 2000.I sei seminari di ricerca tenuti dal Prof. Sami-Ali sul cancro e le sue trasformazioni fanno vedere e comprendere le diverse strutture di personalità in rapporto al rimosso dell’attività onirica ed evidenziano modalità estreme di adattamento al reale nei pazienti affetti da cancro al seno. Ritirarsi da se stessi per conformarsi al reale è il percorso comune che si può intravedere, nel silenzio come nelle parole, in questi modi di vivere così leggibili. Il “cancro” è frutto di una ricerca svoltasi all’interno del Centro Internazionale di Psicosomatica sulla malattia cancerosa. L’esperienza clinica riportata conferma l’importanza di pensare questa malattia in funzione di un blocco relazionale da individuare e, una volta individuato, di basare il lavoro terapeutico sul bisogno di un suo sblocco.
Ore 13,30-15,30
B) LE BASI DELLA PSICOSOMATICA, Rel.: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

6° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) CONFLITTO, BLOCCO E PATOLOGIA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) IMMAGINARIO E PATOLOGIA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

7° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) PATOLOGIE ORGANICHE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) LA DEPRESSIONE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

8° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) LE PATOLOGIE PSICOSOMATICHE. PATOLOGIE FUNZIONALI, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) PATOLOGIE ORGANICHE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 15,30-17,30
C) PRATICA DELLA PSICOSOMATICA IN PSICOTERAPIA – IN MEDICINA, Dott.ssa Elizabeth Malaspina e Dott.ssa Sylvie Cady Testo di riferimento: “Psychosomatique: nouvelles perspectives” et “Medicine psychosomatique”, EDK, ParigiPer accedere a questa prospettiva teorica non bisogna dimenticare che la psicosomatica in psicoterapia si definisce come la possibilità di pensare simultaneamente lo psichico e il somatico nell’insieme della patologia umana, funzionale e organica. La teoria relazionale ce ne da gli strumenti, permettendoci di inquadrare in un altro modo le differenti patologie e le modalità terapeutiche adottate.Oltre alla relazione più o meno codificata, complementare, medico-paziente, c’è la relazione su cui si fonda la teoria relazionale. Relazione fuori da qualsiasi riduzione psicologica (relazione oggettuale), ma elemento essenziale di ogni riflessione che cerchi di giungere all’unità della persona attraverso la totalità, in malattia come in salute. Relazione alla nascita, prima della nascita, includendo il biologico e la fisiologia. Lo psichico è relazionale quanto il somatico.


PROGRAMMA DEL 3° LIVELLO

PSICOSOMATICA E PRATICA
Convegno inaugurale del 3° livelloNUOVE PROSPETTIVE DI PSICOSOMATICA: SULLA PRATICA
Ore 9,00-12,00
A) SULLA PRATICA, Relatore: Prof. Sami-Ali
Ore 13,30-15,30
B) LA PRATICA IN PSICOTERAPIA E NEL RILASSAMENTO PSICOSOMATICO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady

10° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) PSICOTERAPIA E PSICOTERAPIA CORPOREA. L’APPROCCIO AL CONFLITTO E AL BLOCCO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) L’INTERPRETAZIONE IN PSICOSOMATICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

11° Seminario Febbraio
Ore 9,00-12,00
A) IL DISEGNO INFANTILE. DISEGNO E POTENZIALITÀ IMMAGINATIVA. DISEGNO SENZA POTENZIALITÀ IMMAGINATIVA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) OMINO - RITRATTO. TEMPO E SPAZIO NELLA RAPPRESENTAZIONE GRAFICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “Le corps, le mouvement et la parole”, Parigi “L’enfant allergique”, “La relaxation psychosomatique”, “Les yeux du corps”, Ed. CIPS, Parigi
Ore 15,30-16,30
C) STUDIO DEL LIBRO “PSICOSOMATICA: NUOVE PROSPETTIVE”, Relatrice: Dott.ssa Elizabeth Malaspina
Ore 16,30-17,30
D) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

12° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) IL DISEGNO NELL’ADULTO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 13,30-15,30
B) BLOCCO, CONFLITTO E PATOLOGIA SOMATICA RAPPRESENTATI GRAFICAMENTE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti


PROGRAMMA DEL 4° LIVELLO

IL RILASSAMENTO PSICOSOMATICO: SULLA CLINICA
Convegno inaugurale del 4° livelloNUOVE PROSPETTIVE DI PSICOSOMATICA
Ore 9,00-12,00
A) PENSARE IL SOMATICO, Relatore: Prof. Sami-AliTesto di riferimento: “Pensare il somatico”, Ed. Scientifiche, BolognaQuesto approccio teorico è innovativo rispetto al modo di concepire la relazione fra psichico e somatico in tutta la patologia umana. La patologia si fonda infatti in questo caso sull’immaginario, vale a dire sul sogno e i suoi equivalenti. Le sue forme maggiori, coinvolgendo contemporaneamente sia il corpo reale che il corpo immaginario, sono definite dall’immaginario in quanto funzione. Il campo preso in considerazione comprende patologie organiche raramente messe in relazione con lo psichico e psicopatologie in cui di solito non si rileva un legame con il somatico. La trattazione utilizza un modello multidimensionale in cui vengono proposte, a coppie di opposti, categorie nuove basate su correlazioni negative e positive fra immaginario e patologia organica. La patologia organica non può pertanto considerarsi fuori da situazioni di blocco, delle quali si analizza attentamente la struttura logica e che fanno risultare ogni patologia come ciò che succede al funzionamento psichico in rapporto con l’impensabile.
Ore 13,30-15,30
B) IL RILASSAMENTO PSICOSOMATICO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady

14° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) IL RILASSAMENTO - L’ANAMNESI. LA TECNICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “La relaxation psychosomatique”, Dunod, ParigiSylvie Cady propone una teoria psicosomatica del rilassamento nei trattamenti delle patologie sia funzionali che organiche. Il rilassamento psicosomatico tende principalmente ad attualizzare la situazione conflittuale del soggetto nella relazione e a liberare l’immaginario nascosto dal rimosso caratteriale. Alla luce di numerosi casi clinici, il metodo terapeutico cerca di risolvere un conflitto o un blocco di cui la patologia è il sintomo. Il rilassamento porta così a ritrovare un corpo immaginario scomparso sotto l’azione del super-io corporeo. Il rilassamento libera il sogno e gli affetti e permette al soggetto incarnato dall’immaginario di trasformare la sua situazione di infermità.
Ore 13,30-15,30
B) AFFETTO E PSICOSOMATICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) RIELABORAZIONE TEORICA, Dott.ssa Rosella Fioretti

15° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) IMMAGINARIO E PATOLOGIA ORGANICA. PRESENTAZIONE DI CASI CLINICI IN RILASSAMENTO. I PROBLEMI IMMUNOLOGICI, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyPiù che essere un fenomeno psichico a sé stante, il sogno ha a che fare col corpo inserito nel tempo e nello spazio. Se il sogno costituisce quindi il nucleo dell’essere umano, la sua esistenza dipende da esso non meno di quanto sia per la sua importanza nel funzionamento psichico. Anche se a volte può rimanere stranamente vuoto, nascosto da una rimozione permanente. È proprio questa situazione paradossale dell’attività onirica ad essere esplorata in questa formazione, in cui si mette in particolar modo l’accento sulla diversità delle funzioni che il sogno svolge sia nel processo di malattia che di guarigione.
Ore 13,30-15,30
B) BULIMIA-ANORESSIA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 16,30-17,30
C) DOLORE E PSICOSOMATICA, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady

16° Seminario
Ore 9,00-12,00
A) RITMO CORPOREO – PATOLOGIA ORGANICA E FUNZIONALE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie CadyTesto di riferimento: “Rythme e pathologie organique”, EDK , Parigi, 2004La vita è fatta di ritmi, primi fra tutti i due tempi del respiro, prototipo della vita, parte del ciclo cosmico dei cambiamenti in cui riconoscere il principio supremo di tutto ciò che esiste. Questa verità che, conosciuta da tempi antichissimi, è stata alla base della cronobiologia cinese prima di essere di nuovo scoperta dalla cronobiologia moderna, è stata raramente presa in considerazione per le diverse patologie organiche. Lacuna che questa formazione tende a colmare, anche se parzialmente, affrontando in una prospettiva psicosomatica nuova, propria della teoria relazionale, sindromi psicosomatiche che vanno dalla malattia di Chohn e di Parkinson, dalla psoriasi, dall’allergia e dalla sterilità, all’anoressia mentale e alla balbuzie, senza dimenticare il posto assegnato al ritmo nella produzione onirica, dentro al pensiero mitico.
Ore 13,30-15,30
B) DEPRESSIONE E RILASSAMENTO PSICOSOMATICO, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady
Ore 15,30-17,30
C) RISPOSTE ALLE DOMANDE DEI PARTECIPANTI E CONCLUSIONE, Relatrice: Dott.ssa Sylvie Cady


AMMISSIONE AL CORSO
L’ammissione al corso prevede il superamento di una fase di selezione che comprende:
· esame e valutazione del curriculum vitae presentato
· colloquio individuale sulle motivazioni della formazione e sulle esperienze riportate nel curriculum vitae

NORME DI ISCRIZIONE E DI FREQUENZA
Per l’iscrizione alla fase di selezione è necessario presentare alla Segreteria dell'Istituto I.F.R.A., in Via Ugo Bassi n.15 a Bologna:
• SCHEDA DI ISCRIZIONE ALLA SELEZIONE compilata e firmata,
• curriculum vitae con allegate fotocopie dei diplomi e degli attestati dichiarati,
• n.2 foto tessera,
• ricevuta di versamento della quota di iscrizione di 72 €, I.V.A. compresa nella misura del 20% (12 €).
L’iscrizione va effettuata entro il termine di iscrizione.

La quota di frequenza al 1° anno di corso ammonta a 1.200,00 €, IVA compresa nella misura del 20% (200 €).
Il versamento della quota di frequenza può essere effettuato in un’unica soluzione oppure in tre ratei quadrimestrali (nel primo anno di 400 € comprensivi di I.V.A.).
La quota di iscrizione alla selezione e quelle di frequenza annuale sono comprensive della copertura assicurativa R.C.

I versamenti vanno effettuati tramite:
• assegno di conto corrente bancario o assegno circolare
• pagobancomat presso la Segreteria dell’Istituto I.F.R.A.
• bonifico bancario su conto corrente n.1279/5 presso Cassa di Risparmio di Cesena filiale di Bologna intestato a IFRA ABI 6120 CAB 2400, IBAN IT95C0612002400CC0290001279.
Per motivi amministrativi la segreteria dell’Istituto non accetta versamenti in contanti.

ASSICURAZIONE
Durante lo svolgimento del corso gli iscritti sono coperti da assicurazione R.C.

INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria dell’Istituto
• telefonicamente al numero 051.232413
• con fax allo stesso numero telefonico: 051.232413
• con e-mail agli indirizzi: ifradm@ifra.it, info@ifra.it, ifra@fastwebnet.it

La Segreteria dell’Istituto è aperta dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00.
Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.ifra.it.

Il corso viene avviato con un numero minimo di 26 iscritti.