Alle origini del pensiero psicomotorio

Dott. Giacomo Marcacci

Parlare di istituzioni è molto complesso, perché l’organizzazione del pensiero e del linguaggio stessi presentano una struttura istituzionale, e ciò rende estremamente complesso ogni procedimento elaborativo. Per poter quindi ragionare fruttuosamente di istituzioni, e della relazione che si genera tra individuo ed istituzioni, nonché tra gruppo ed istituzioni, si è pensato di partire dall’esposizione e dalla successiva analisi di un mito che efficacemente pare in grado di esprimere contenuti importanti in merito a ciò che ci si propone di analizzare.

Il termine mythos che in Omero prende il significato di discorso, e che in Socrate si contrappone al logos in quanto discorso non necessariamente dimostrabile, avrebbe in origine assunto il significato di trama, tessuto sul quale si organizza, come in un ricamo, il discorso – pensiero.

Il mito svela in questa maniera il suo valore metadiscorsivo, in grado cioè di fornire una sorta di sfondo per mezzo del quale elaborare i vari contenuti che il mito stesso è in grado di attivare.

Il mito prescelto per le nostre considerazioni, è preso dal capitolo nono dell’Odissea.

Selezione

Tematiche

Famiglia
Filosofia
Formazione
Gioco
Pedagogia
Primissima infanzia
Psicoanalisi
Psicodramma
Psicologia
Psicologia sociale
Psicomotricità
Scuola
Studio dell'immaginario
Articoli in lingua spagnola

Autori


Copyright

La proprietà degli articoli pubblicati appartiene ai relativi autori. E' possibile utilizzare e riutilizzare i contenuti pubblicati con l'unico vincolo di citare la fonte