L'IMPORTANZA DEL MOVIMENTO NELLA COSTRUZIONE DELLA SOGGETTIVITA'

Docente: Prof.ssa Myrtha Hebe Chokler

Iscrizioni entro il 10-10-11

L'IMPORTANZA DEL MOVIMENTO NELLA COSTRUZIONE DELLA SOGGETTIVITA'

PREMESSA:
Esiste una base biologica dello sviluppo della motricitá teorizzata da Emmi Pikler come “programma genetico fisiologico dello sviluppo delle posture e degli spostamenti” che costituisce uno degli organizzatori dello sviluppo delle persone. Questo implica la maturazione di un sistema tonico, che è stato molto ben sviluppato anche da H. Wallon, nei suoi collegamenti con la vita emozionale e con la costruzione dello psichismo.
La evoluzione di un soggetto, che si sente bene con sè stesso e aperto all'ambiente che lo circonda, disponibile ai suoi interessi e ai suoi desideri, è fondata sulla sicurezza  psichica di base che si construisce inevitabilmente sulla sicurezza corporea o, con maggiore precisione,  sulla sua sensazione di sicurezza posturale.
Allo stesso tempo è essenziale costruire e sviluppare il sentimento di competenza e di efficacia dell'adulto professionista o familiare  che, sensibile al benessre del bambino di cui si occupa, si senta competente nel proprio ruolo e che prenda coscienza fino a che punto questo benessere e le conseguenti possibilità di crescita e di autonomia siano il prodotto della abilità nel proprio lavoro quotidiano.

OBIETTIVI:
il seminario si colloca nell’ambito delle iniziative che l’I.F.R.A. propone per l’approfondimento di temi specifici del lavoro psicomotorio in ambito preventivo e di aiuto per la primissima infanzia.

CONTENUTI:
Contenuti teorici:
1.- La qualità del movimento e la sua importanza nella costruzione della soggettività
2.- La “distensione tonica”: l'intergioco delle forze fisiche e delle emozioni.
3.- La nozione  di equilibrio fisico. Le sue leggi. L'equilibrio statico e quello dinamico.
4.- La sicurezza posturale come Organizzatore dello Sviluppo. Equilibrio e sensazione di equilibrio. Equilibrio precario, perdita e recupero dell'equilibrio. La funzione degli automatismi.
5.- L'equilibrio posturale, come base dell'equilibrio psicologico.
6.- La genesi fisiologica delle posture e il dislocamento secondo Pikler, Szanto e Paillard.
7.- Il vissuto corporeo, la costruzione dell'immagine del corpo e della immagine di sè
Contenuti pratici:
1) Osservazione del Movimento: il bambino in azione e i condizionamenti esterni
a) I fattori elementari e le azioni actos globali
b) Le condizioni físiche dell'ambiente e le proposte sociali
c) Analisi del movimento e l'organizzazione delle posture.
d) Le emozioni che si manifestano
e) I legami e la capacità di mantenersi in relazione con l'altro

NOTE ORGANIZZATIVE:
il seminario si tiene a Bologna presso la sede dell'Istituto, in Via del Giglio n.15 (a 200 metri dalla stazione di S. Maria Novella), il giorno 16 Ottobre dalle 10,00 alle 17,00.
Il seminario è rivolto a psicomotricisti, terapisti della neuropsicomotricità, psichiatri, psicologi, pediatri, pedagogisti, insegnanti di asilo nido, scuola dell'infanzia ed elementare.  
Le domande di iscrizione dovranno pervenire alla segreteria dell'Istituto entro e non oltre il giorno 10 OTTOBRE 2011.  La quota di iscrizione è di 72,60 Euro (60 E. + 12,60 E. IVA 21%).


IL NUMERO DEI PARTECIPANTI E' LIMITATO A 20.
A tutti i partecipanti verrà rilasciata l'attestazione di partecipazione e regolare fattura. Per informazioni ed iscrizioni la segreteria dell’Istituto è aperta al pubblico il mercoledì e il venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00, in via Ugo Bassi n.15 a Bologna, tel.-fax 051.232413, e-mail : info@ifra.it, www.ifra.it.